Scrivere un colloquio

 21.00  17.85

Anno: 2017
Editore: Luigi Guerriero Editore
Autore: Luca Vallario
Argomento: Psicologia clinica

Descrizione

La difficoltà di trascrivere un colloquio clinico rappresenta da sempre una delle problematiche centrali del lavoro psicoterapeutico, alimentando un dibattito che parte da Freud. La necessità di una trascrizione fedele del testo si trova a fare i conti con la soggettività del terapeuta e con la particolarità dei mezzi di trascrizione, analitici e sintetici, di cui si dispone in letteratura.

Il libro propone una mappa concettualizzata, la Trascrizione Clinica Sintetica (TCS), uno strumento per riassumere il colloquio clinico attraverso una sintesi ragionata. La TCS può risultare utile, in termini sintattici e semantici, per sintetizzare i nuclei narrativi e i significati terapeutici delle informazioni, in termini pragmatici, per rintracciare nuove possibili direzioni nella viabilità terapeutica.

Uno strumento semplice, cioè di facile utilizzo.

Uno strumento complesso, cioè capace di contenere in termini di significati le diverse informazioni che compongono un colloquio.

A partire da alcune considerazioni sulla natura scientifica e artistica di una disciplina che si manifesta nella sua doppia natura di azione e di riflessione, il libro descrive la TCS nei suoi risvolti teorici e pratici. Di particolare utilità risulta la parte finale del libro che include tre esempi applicativi della TCS a un colloquio individuale, a un colloquio di coppia, a un colloquio familiare.

Il testo è rivolto, innanzitutto, a psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, ai professionisti che operano servendosi del colloquio clinico come strumento principale del proprio intervento.